Il Tornatora

Terza gara interna consecutiva senza gol subiti: l’imbattibilità all’Olimpico dura da 309′

di Alessio Nardo

Pagine Romaniste (Alessio Nardo) – La sofferenza e la resistenza. Poi, nel finale, la doppia gioia firmata Florenzi-Dzeko. La Roma, al termine di una serata complicata, si ritrova con 3 preziosi punti in più che la mantengono in corsa per la qualificazione alla prossima Champions League. Quello di ieri è il 5° risultato utile consecutivo ottenuto in casa contro la Juventus, che non batte i giallorossi all’Olimpico dall’11 maggio 2014: finì 0-1 con rete di Osvaldo.

La Roma conferma l’ottimo trend interno, arpionando la 15^ vittoria su un totale di 23 gare giocate da inizio stagione, con all’attivo ben 55 gol (uno ogni 38’). 28 le reti subite. La porta giallorossa, tra le mura amiche, resta inviolata per la 3^ partita di fila: un serie che in un unico campionato non si verificava dal 2014-2015, con Rudi Garcia (all’epoca furono addirittura 6 i match consecutivi senza gol al passivo). Ultima rete incassata il 3 aprile, ad opera di Gerson della Fiorentina. Da allora, 309’ di imbattibilità all’Olimpico. In generale, dall’arrivo di Ranieri, la squadra ha sensibilmente migliorato il proprio rendimento difensivo, subendo di media un gol ogni 81’ (11 in 10 partite) e totalizzando 4 clean sheet (il 40%). Con Di Francesco, nelle 26 gare precedenti, la Roma era stata colpita e affondata 36 volte (una rete ogni 65’) con sole 5 sfide chiuse con porta imbattuta (il 19%).

Gol e tanta grinta. Alessandro Florenzi sta ritrovando l’antico smalto, e ieri si è tolto anche la soddisfazione di un guizzo fondamentale con tanto di esultanza sotto la Curva Sud. Il jolly di Vitinia sale a quota 3 reti in stagione, agganciando il concittadino Lorenzo Pellegrini. I due acuti precedenti risalgono al 2018, ossia al match con l’Atalanta pareggiato per 3-3 (27 agosto) e all’1-1 di Firenze del 3 novembre. Il primato di Alessandro con la Roma rimane quello del 2015-2016: 8 gol complessivi tra campionato e coppe. Edin Dzeko raggiunge invece gli 87 centri in maglia romanista, eguagliando Abel Balbo nella classifica dei marcatori giallorossi di tutti i tempi. 14 i sigilli stagionali del bosniaco, 9 in campionato. Migliorato quantomeno lo score della sua prima deludente annata in Italia: 8 reti in Serie A, 10 totali. Al 30 agosto 2015 risaliva l’ultimo graffio di Edin alla Juventus.