Il Tornatora

Terza gara di fila con almeno 3 gol segnati: non accadeva da gennaio. Kluivert, 3 reti su 5 in stagione realizzate su assist di Pellegrini

di Alessio Nardo

Pagine Romaniste (Alessio Nardo) – Grande fatica e tanta gioia. La Roma a Verona trova un avversario ostico, forte e organizzato: lo affronta da squadra matura, accettando la sofferenza e uscendone vincitrice, con un 3-1 gustoso che fa morale e soprattutto classifica. I giallorossi confermano la crescita in campionato: 5^ vittoria nelle ultime 6 partite. Battute Milan, Udinese, Napoli, Brescia e infine Hellas. Unico incidente di questo mini-percorso, la sconfitta per 2-0 rimediata a Parma lo scorso 10 novembre.

Il 3-1 sul campo del Verona mancava dal 26 gennaio 2014: i gol furono di Ljajic, Gervinho e Totti, mentre per gli scaligeri colpì Halfredsson (anche in quel caso per il provvisorio 1-1). La Roma per la 3^ partita di fila realizza almeno 3 gol. Non accadeva dal mese di gennaio, quando i ragazzi guidati da Di Francesco ne rifilarono in serie 4 all’Entella, 3 al Torino e 3 all’Atalanta. Strepitoso ancora una volta Lorenzo Pellegrini, che continua a non trovare la porta (ultima rete il 5 settembre in Armenia-Italia 1-3, mentre con la Roma non colpisce dal 23 febbraio, a Frosinone) ma riesce a confezionare l’8° assist vincente della sua stagione, pur avendo saltato 2 mesi abbondanti per infortunio. Le intuizioni del numero 7 hanno mandato tre volte a segno Kluivert, due Dzeko ed una a testa Cristante, Mkhitaryan e Smalling.

La sblocca lui, Justin Kluivert, autore ieri al Bentegodi del suo 5° centro da inizio anno. Agganciato Nicolò Zaniolo nella classifica dei cannonieri stagionali: esattamente come il numero 22, l’orange ha realizzato 3 reti in campionato e 2 in Europa League. E pensare che il figlio d’arte, lo scorso anno, firmò appena 2 gol in tutto. Gloria anche per Diego Perotti, 13° marcatore diverso in casa Roma da inizio stagione. L’esterno argentino non esultava dal 26 maggio (ultima sfida di campionato contro il Parma) e su rigore dal 31 marzo, col Napoli. Prima rete “esterna” in giallorosso per Henrikh Mkhitaryan, già a segno nel 4-2 al Sassuolo del 15 settembre. Si tratta del 3° gol romanista siglato oltre il 90° minuto, dopo quelli di Kluivert all’Istanbul Basaksehir (in casa) e di Dzeko al Bologna.