Il Tornatora

Spunta Taider. Ma c’è anche l’idea Hojbjerg

di Redazione

FBL-ITA-SERIEA-ROMA-SASSUOLO

La Gazzetta dello Sport (M. Cecchini) – Se a Montecarlo si è lavorato con i sorteggi, Walter Sabatini va avanti con le sensazioni e soprattutto tenendo conto delle esigenze di bilancio. Ieri per il d.s. della Roma è stata una giornata frenetica d’incontri. Sul fronte Inter potete leggere in altra parte del giornale come le possibilità di incroci siano tante. Ad esempio, nella notte è spuntata anche la pista che porterebbe a Taider, utile a Garcia nelle rotazioni della mediana dopo che Paredes sta prendendo la via dell’Empoli.

TESORETTO
– Inutile dire che questa sarebbe una soluzione low cost, anche se il nuovo tesoretto che arriva dalla Champions «ristretta» nel market pool dopo l’eliminazione della Lazio farà entrare nelle casse quasi una decina di milioni in più rispetto al previsto e così magari si potrebbe affrontare una spesa più onerosa, come quella che bisognerebbe mettere in preventivo per Darder (Malaga) o addirittura Hojbjerg (Bayern), anche se la prima offerta giallorossa è sempre la stessa: prestito con diritto di riscatto. Non basta. Tra i nomi che girano in questi giorni ansiogeni, ci sono anche quelli di De Guzman (Napoli), Vilhena (Feyenoord) e Cristante (Benfica). Nell’incontro con la Samp pare sia spuntato anche il nome Soriano ma senza convinzione. L’impressione è che tutto si deciderà al rush finale.

NUOVO SPONSOR – Più o meno quello che sta accadendo per il nuovo sponsor in arrivo, la Turkish Airlines. Il desiderio sarebbe quello di sfoggiare l’abbinamento sulla maglia già contro la Juve, anche se i tempi sembrano forse troppo ristretti. Comunque l’abbinamento, da circa 6-7 milioni a stagione, arriverà presto. E dopo tanti anni di assenza sarà una festa. Quasi come quella celebrata da De Rossi per le 100 presenze da capitano, dopo la partita di Verona. «È un onore», ha detto l’azzurro. Si sdebiterà anche facendo da chioccia al nuovo centrocampista che arriverà ad ore.