Il Tornatora

Caso derby, la Lega decide per lo slittamento e apre al ‘processo del lunedì’

di Redazione

LOTITO_chiamata_iodice

Pagine Romaniste (Anna Giulia Ruggeri) – La Lega ha deciso di accogliere la richiesta della Lazio e quindi di posticipare il derby, inizialmente previsto per domenica prossima alle ore 15.00, a lunedì 25 maggio alle 18.00. Il club biancoceleste sarà impegnato mercoledì sera nella finale di Coppa Italia contro la Juventus ed è questa la motivazione della domanda di slittamento, la Lazio, infatti, necessita di più tempo per recuperare le energie.

Il provvedimento di Beretta non passa però inosservato e offre enorme spazio alle polemiche, non soltanto per l’importanza della partita, decisiva per la conquista dell’Europa da parte delle due squadre della Capitale e per la lotta al secondo posto, ma anche perché più volte si è giocato di mercoledì e di domenica; soltanto gli anticipi del sabato erano fuori discussione per chi fosse impegnato a metà settima, così come invece erano d’obbligo per chi dovesse affrontare le coppe di martedì.

La Roma stessa, partecipando in questa stagione alla Champions League, ha ripetutamente giocato di mercoledì e di domenica, senza sollevare nessuna richiesta di posticipo: ad esempio a Roma-CSKA disputata il 17 settembre è seguita Roma-Cagliari il 21, senza calcolare che a distanza di soli 3 giorni i giallorossi sono tornati ancora in campo per la trasferta di Parma a causa del turno infrasettimanale.

Così hanno poi affrontato il Verona di sabato e ancora la sfida in trasferta con il City martedì 30 ottobre, per un totale di 5 partite in meno di due settimane. A ciò va aggiunto che in due occasioni addirittura i giallorossi hanno avuto gli impegni di Europa League di giovedì e la Serie A di domenica (Roma-Feyenoord, giovedì 19 febbraio ore 19.05 e Hellas Verona-Roma, domenica 22 febbraio ore 15 – Roma-Fiorentina, giovedì 19 marzo ore 19.05 e Cesena-Roma, domenica 22 marzo ore 20.45).

Inoltre la scorsa stagione, proprio in occasione del derby, la Roma fu impegnata la stessa settimana anche in Coppa Italia contro il Napoli e giocò la doppia sfida di Tim Cup il mercoledì precedente e successivo alla gara contro i biancocelesti, che si giocò proprio di domenica alle 15.

Lo stesso direttore sportivo giallorosso ,Walter Sabatini, probabilmente basandosi su questi dati di fatto, ieri aveva escluso categoricamente l’eventualità dello slittamento, che invece oggi si è puntualmente verificato.

Il comunicato ufficiale della Lega specifica che la decisione è stata presa considerando numeorosi precedenti analoghi e ad ampia maggioranza. Precisa poi che verranno rimborsati i biglietti già acquistati da coloro che lunedì non potranno assistere alla partita. E adesso il caos sul calendario coinvolge anche Juventus-Napoli

Il web non è rimasto indifferente al caso derby e citando il mese di maggio, Roma e Lazio e la Coppa Italia, da qualche esponente dell’una e dell’altra tifoseria è arrivata ironicamente una nuova richiesta: perché non spostarlo al 26 per una vera e propria rivincita?!

Scherzi a parte, ognuno ha le sue motivazioni, di certo tutto questo non aiuterà le due squadre e i loro tifosi a rimanere concentrati soltanto sul campo, cosa già impossibile quando si tratta di stracittadina, ma se si rimane fermi sul principio di Garcia che il derby non si gioca si vince si potrà e si dovrà farlo anche di lunedì.