Pagine Romaniste

Spinazzola, ci vuole un fisico bestiale

di Redazione

Ci vuole un fisico bestiale per trasformarsi nel giro di 48 ore da plusvalenza-man a migliore in campo della tua squadra. E Leonardo Spinazzola, quello “rotto”, ce l’ha. Il pomeriggio di Marassi è stato il giorno più importante della carriera di questo calciatore arrivato a Roma con il sorriso e la fama di chi serve soprattutto a mettere a posto i conti: “E’ stato preso per ragioni di bilancio“, spiegano da Trigoria. E il fatto che quest’anno abbia praticamente giocato solo Kolarov rendeva la versione credibile. Ancor di più quando si era intavolato con l’Inter lo scambio tra lui e Politano. Fino all’epilogo più tragico a livello economico con il ritorno a casa e la retromarcia interista. Ma il destino si diverte a inventare storie che fanno dello sport la più bella metafora della vita. Spinazzola ha dimostrato di essere un professionista serio e che il suo mestiere è quello di giocare a pallone correndo, crossando e sudando per la maglia che indossa. Lo riporta il quotidiano Corriere della Sera.