Smalling, rimangono solo 48 ore. Baldini si cautela: c’è Vertonghen

Bloccato il belga, che ha l'accordo. Ma l'inglese manda segnali forti e lo United resta fermo a 21 milioni

di Redazione

Corriere dello Sport (J. Aliprandi) – Quarantotto ore per cercare di trattenere Smalling. Corsa contro il tempo della Roma per riuscire a inserire il difensore centrale nella lista Uefa che il club giallorosso dovrà presentare entro la mezzanotte di lunedì 3 agosto. Gli intermediari e gli agenti che curano la trattativa non sono riusciti ancora a trovare un punto di incontro tra la Roma e il Manchester United che continua a chiedere 21 milioni per lasciare andare il giocatore a titolo definitivo e, di conseguenza, dare l’ok ai giallorossi per estendere il contratto fino al termine della stagione. Quarantotto ore separano Smalling dal ritorno in Inghilterra, lui sta spingendo con l’agente per restare e lo spogliatoio giallorosso chiede alla Roma lo sforzo di trattenerlo, ma intanto il tempo passa e la situazione è ancora in bilico. Ecco perché Baldini è in contatto anche con gli agenti di Vertonghen, per cautelarsi e bloccare il difensore belga per la prossima stagione. Il giocatore ha già un accordo con la Roma sulla base di un ingaggio da tre milioni di euro a stagione per due anni (più opzione per il terzo), ma per adesso il consulente di Pallotta sta tentando il tutto per tutto per trattenere Smalling già da lunedì.