Il Tornatora

Smalling piace, pure allo United. Mancini: “Si, ora mi diverto”

di Redazione

Nell’ultimo periodo si è parlato tanto di Chris Smalling e se l’Inter per la prima volta in questa stagione non è riuscita a fare gol, il merito va soprattutto al difensore inglese, spalleggiato da Gianluca Mancini. L’impressione è che Lukaku e Lautaro sono stati sovrastati, rendendo una barzelletta le previsioni di inizio stagione che vedevano Fonseca come un nuovo Zeman. Il problema è che la Roma Smalling ce l’ha solo in prestito e ieri, dal Manchester United, è arrivato un messaggio forte e chiaro dal suo ex allenatore Solksjaer, che ha detto: “L’estate prossima tornerà qui. A volte sappiamo che cambiare ambiente può essere un rischio, ma Chris è il tipo che ama affrontare queste sfide“. Il difensore ha già dato però la sua disponibilità a rimanere in Italia e la Roma ha messo 15 milioni sul tavolo. Altre società, anche di Serie A, sono alla finestra, dalla Juve all’Inter stessa, e lo United non vuole scendere a meno di 20 milioni. Lo scrive la Gazzetta dello Sport.