Coronavirus, la Lega Serie B ha deciso: nessuno stipendio durante il periodo di inattività

Il Coronavirus porta aspetti negativi anche nei bilanci economici delle squadre. Ieri si è tenuta l’assemblea della Lega Serie B nella quale, grazie all’unanimità dei club, è stato emesso un comunicato riguardante la situazione stipendi dei calciatori. Questi i punti salienti del comunicato ufficiale tramite il loro sito :

  1. mancata corresponsione della retribuzione annua lorda omnicomprensiva (anche riguardo alla parte premiale e di incentivo all’esodo) corrispondente al periodo di inattività;
  2. valutazione, in caso invece di ripresa dell’attività sportiva relativa al campionato corrente, dell’impatto economico negativo derivante dalla gravissima contingente vicenda epidemiologica per determinare l’ammontare della riduzione di quanto dovuto dalla data di effettiva ripresa della competizione sino alla sua conclusione;
  3. in funzione dell’attuale situazione di crisi, le società hanno inoltre manifestato l’esigenza di procedere ad una profonda revisione dei costi, anche in ottica prospettica.

PER APPROFONDIRE LEGGI ANCHE

I più letti

CLASSIFICA SERIE A