Il Tornatora

Serie A, nel weekend sarà osservato un minuto di silenzio in memoria di Azeglio Vicini

di Redazione

Si è spento questa notte, all’età di 84 anni, l’ex commissario tecnico della Nazionale italiana Azeglio Vicini. Nato a Cesena il 20 marzo 1933, Vicini ha iniziato la carriera da giocatore nel Vicenza, club con cui fa il suo esordio in Serie A il 25 settembre 1955 nella gara interna contro l’Inter. Passa alla Sampdoria e con i blucerchiati disputa sette campionati consecutivi nella massima serie, quindi il trasferimento al Brescia dove gioca fino al 1966 prima di chiudere con il calcio giocato e iniziare, nel 1967-1968, il percorso da allenatore.

Dopo una sola stagione alla guida delle rondinelle, Vicini entra nell’organico del settore tecnico della Nazionale, iniziando dall’Under 23 (1975-1976), proseguendo con l’Under 21 (1976-1986), fino alla Nazionale Maggiore (1986-1991). Da Ct azzurro guidò gli azzurri ai Mondiali del 1990 in Italia, conquistando il terzo posto grazie alla vittoria per 2-1 contro l’Inghilterra a Bari. In tutto 54 partite, 33 vittorie, 14 pareggi e 7 sconfitte alla guida della Nazionale maggiore. La Lega Serie A porge alla famiglia di Azeglio Vicini le più sentite condoglianze. Nella sfida di TIM Cup di questa sera, Milan-Lazio, e in tutte le gare del prossimo week end, sarà osservato un minuto di silenzio in sua memoria.

Anche la Roma, attraverso il suo profilo Twitter ufficiale, si unisce al cordoglio per la scomparsa di Vicini.