Schick fa 5 con la Roma: solo una volta ha segnato in trasferta. Ottavo gol stagionale subito dai giallorossi negli ultimi 10’

di Alessio Nardo

Pagine Romaniste (A.Nardo) – Tre gol, una bella prestazione e soprattutto tre punti vitali per la classifica. La Roma batte il Sassuolo e si gode un buon Santo Stefano, consolidando l’imbattibilità contro gli emiliani (7 vittorie e 4 pareggi in 11 precedenti complessivi) che a loro volta confermano quantomeno la tradizione che li vede sempre a segno in casa dei giallorossi.

Da settembre (4-0 al Frosinone e 3-1 alla Lazio) la Roma non otteneva due vittorie in campionato nello stesso mese nonché due successi interni di fila in Serie A. La fase offensiva continua a funzionare piuttosto bene: Zaniolo e soci hanno il 3° attacco del torneo (32 reti) dietro Juve e Napoli e nessuno ha segnato come loro in casa (24 centri). Se comprendiamo anche le coppe, la formazione di Eusebio Di Francesco tra le mura amiche ha siglato la bellezza di 32 gol in 12 partite (uno ogni 34 minuti). Con quella di ieri, tuttavia, sono 12 le gare consecutive con almeno una rete al passivo. Un quarto dei gol totali subiti in stagione (8 su 32) è arrivato negli ultimi dieci minuti di gioco.

Si allunga a 16 l’elenco dei marcatori stagionali della Roma. Spazio a due new entry: la prima è Diego Perotti, che non partiva titolare dal 23 settembre (a Bologna) e che non segnava in Serie A dal 3 marzo, in occasione del 4-2 al San Paolo di Napoli. Sono in tutto 22 le reti dell’esterno argentino con la casacca romanista. La seconda, ovviamente, è Nicolò Zaniolo, fresco di primissima gioia nel calcio professionistico. Esultanza speciale anche per Patrik Schick, autore del suo 2° centro da inizio anno, dopo il guizzo con la Samp datato 11 novembre. L’attaccante ceco sale a quota 5 gol in giallorosso, 4 di questi realizzati all’Olimpico e soltanto uno in trasferta: lo scorso 21 aprile, a Ferrara contro la Spal.