Il Tornatora

Sanabria, operazione a tre per l’assalto

di Redazione

Antonio Sanabria piace alla Lazio, che potrebbe valutare il paraguaiano come vice Immobile, ruolo che oggi spetta a Caicedo, in scadenza nel 2020. Si attenderà la fine della stagione e un quadro più completo della situazione, dal futuro di Inzaghi, agli impegni della prossima annata, al budget di mercato. Il Betis Siviglia ha ceduto per 18 mesi l’attaccante in prestito al Genoa, che per il riscatto deve versare 20 milioni di euro. Riscatto che può essere esercitato a giugno 2020 a meno che non scatti in automatico: qualora segnasse 9 gol in stagione (al momento fermo a 3), o 18 entro dicembre. Appena il Betis venderà il giocatore dovrà riconoscere alla Roma metà dell’incasso, come da accordi quando fu acquistato nel 2016. Sanabria ha ereditato la maglia numero 9 dopo la partenza di Piatek e il Genoa crede nel giocatore, ma il riscatto appesantirebbe le casse societarie. Preziosi e Lotito sono in ottimi rapporti, i rossoblu potrebbero cedere il prestito del giocatore alla Lazio o rinunciarvi, in questo modo i biancocelesti tratterebbero direttamente con gli spagnoli. Al momento però è tutto rimandato alle prossime settimane. Lo scrive il Corriere dello Sport.