Il Tornatora

Sabatini insiste e alza l’offerta per Tonelli

di Redazione

tonelli

Il Corriere dello Sport (M.Evangelisti) – Noi abbiamo appena finito, lui no. Walter Sabatini, direttore sportivo della Roma fino a nuovo ordine, ha ancora un annetto e più di contratto, dunque lavora. Seppure dirigente e società decidessero di lasciarsi in perfetta civiltà a giugno con una stagione di anticipo non è che si possa rimanere privi di progettualità tecnica fino a quel momento. Dunque, esaurito il mercato di gennaio con i notevoli risultati che sappiamo, si costruisce quel che si deve costruire in vista della prossima, lunga sessione estiva.

IL PONTE – Lasciamo perdere qui la questione Edin Dzeko, ancora non tale e comunque sviscerata in altra parte. L’attacco è stato sistemato con cura e fatica nelle scorse settimana, El Shaarawy e Perotti con la meno recente aggiunta di Salah fanno reparto. Il centrocampo andrà svecchiato, anzi lo sarà in automatico con i saluti di Keita e l’inserimento di Gerson. Poi si appresta a tornare dall’Empoli Leandro Paredes, perfetto esempio di quanto sia valido il principio secondo il quale un giovane matura cento volte di più a giocare con regolarità che a guardare fenomeni veri e presunti dalla panchina. Dunque si lavorerà soprattutto sulla difesa. Cominciando dalla porta: arriva Alisson, probabilmente riparte Szczesny ma aspettiamo prima di giurarci sui testi sacri. L’Empoli, peraltro uno dei prossimi avversari della Roma, oltre a Paredes ha valorizzato Skorupski, il quale può restare un altro anno in Toscana oppure rientrare. Il punto è che tra Roma ed Empoli è stato intrecciato un ponte piuttosto saldo sul quale è semplice passare da una parte all’altra. Dunque Sabatini non smette di chiedere Lorenzo Tonelli, 26enne difensore centrale, all’occorrenza laterale destro, per il quale è stata rifiutata più di un’offerta arrivata dal Napoli. Tonelli nel listino prezzi dell’Empoli è uno degli articoli più costosi: la richiesta arriva a 10 milioni, considerando anche il contratto tuttora lunghetto, fino al 2019. Caro. Però all’Empoli interessa mantenere elevato il valore della squadra (attualmente 7a in classifica) al di là dei soldi nudi e crudi. La cessione definitiva di Skorupski e quella di Federico Ricci, di rientro dal prestito al Crotone, servirebbero ad abbassare il costo dell’operazione per Sabatini, al quale è stato dato mandato di spendere con criterio.

BABY – Com’è noto, non se lo fa dire due volte. Com’è altrettanto noto, la formula giovane è quella che lo stuzzica di più. Adesso invece di accettare inviti vari per premi e serate studia obiettivi nuovi e seminuovi. Seminuovo è per esempio Franck Kessié, ivoriano di 19 anni, vocazione da mediano ma flessibile in campo come tutti i ragazzi della sua età. In pieno sviluppo, nel corso di questa stagione ha segnato 3 gol in Serie B con il Cesena. Il cartellino è dell’Atalanta, che si è riservata l’ultima parola per giugno. Perciò è con il club bergamasco che Sabatini sta parlando. Un’ombra, per ora solo un’ombra, di preoccupazione la provoca Juan Iturbe, che su cinque partite di Premier al Bournemouth ne ha disputata solo mezza. Se gli inglesi non lo riscattassero qualche problema finanziario ci sarebbe. Però è ancora presto per angosciarsi.