Il Tornatora

Rush finale per Veretout

di Redazione

La Roma è pronta a chiudere la trattativa per Mancini e ad accelerare nel testa a testa con il Milan per Veretout. I giallorossi non mollano nella corsa al ventiseienne e, preso atto del fatto che i rossoneri hanno alzato la propria offerta a 18 milioni più bonus, non è escluso che rispondano nelle prossime ore proponendo alla Fiorentina 20 milioni più bonus, consci che i toscani non sono interessati all’inserimento nella trattativa di Karsdorp o Defrel. L’altro dossier caldo sul tavolo del ds è quello di Mancini, il cui arrivo è stato rallentato dal tentativo per Alderweireld e dalla volontà dell’Atalanta di trovare un sostituto prima di cedere il nazionale azzurro. Entro la metà della prossima settimana la Roma stringerà la morsa, sistemando i dettagli e le cifre del probabile prestito con obbligo di riscatto, e regalerà a Fonseca il primo rinforzo per la difesa dopo le cessioni di Manolas e Marcano. La missione londinese di Baldini non ha invece portato gli effetti sperati per il possibile trasferimento di Alderweireld. Il consulente di Pallotta ha ricevuto un secco rifiuto da parte del Tottenham alla richiesta di trattare per il difensore centrale ad una cifra inferiore alla clausola rescissoria e lo ha comunicato a Petrachi, ben contento se l’ex dg giallorosso gli permetterà di risparmiare qualche milione di euro nella trattativa. Oltre ai due acquisti per la difesa e al rinforzo per il centrocampo, il mercato della Roma è attivo anche per l’attacco, reparto in cui Higuain rimane il primo obiettivo come erede di Dzeko, più vicino all’Inter, decisa ad aumentare a 12-13 milioni la propria offerta. Lo scrive Il Tempo.