Il Tornatora

Il Romanista – Torna Rosi, in mezzo c’è Greco

di Redazione

Certezze, come al solito, poche. Con Luis Enrique non è una novità, neppure in un giorno in cui gli infortunati sono parecchi. A Novara, con il debutto sul sintetico e la pioggia che si annuncia più che abbondante, le sicurezze sono soprattutto in difesa. A centrocampo e in attacco, invece, le possibilità sono molteplici.

DIFESA Stekelenburg, Rosi, Burdisso, Heinze e José Angel. Dovrebbero essere questi gli uomini della difesa. Ieri si sono allenati molto sulle palle inattive, con Pjanic che provava i calci d’angolo e le punizioni. I due centrali sono sicuri (Cassetti a parte, sono gli unici di ruolo), a sinistra lo spagnolo dovrebbe essere confermato nonostante le ultime prestazioni non esaltanti (anche se, come ogni settimana, Taddei sembra sempre pronto ad avere una possibilità) mentre a destra si rivede Rosi. A Fiumicino si è lasciato sfuggire solo un “sto bene“, in realtà si sente più che pronto e non vede l’ora di giocare. Manca dal 16 ottobre, giorno del derby, quando è stato costretto ad uscire nel primo tempo per colpa di uno scontro con Radu che gli ha provocato una distorsione alla caviglia. Fino a ieri sembrava in ballottaggio con Cicinho, ma il brasiliano – sorprendentemente – ancora una volta non è stato convocato. A dispetto delle dichiarazioni ufficiali, il suo futuro sembra sempre più lontano da Roma. Sempre in tema di difensori, non è un bel periodo per Juan. Il brasiliano è di nuovo alle prese con un problema muscolare subìto in Roma-Milan e due sere fa ha vissuto una brutta avventura: mentre era fuori casa per accompagnare i suoceri in aeroporto, i ladri si sono introdotti in casa sua. L’allarme è scattato prontamente e uno – sudamericano – è stato arrestato.

CENTROCAMPO A centrocampo la certezza si chiama De Rossi. Accanto a lui la soluzione più probabile è quella che vede Greco e Pjanic intermedi, visto che così sono stati provati spesso in settimana. Non sono escluse però possibilità per Gago, Perrotta o addirittura il redivivo Simplicio.
ATTACCO Anche qui certezze poche. A dar retta agli ultimi allenamenti Luis Enrique dovrebbe schierare Lamela trequartista, Bojan e Borriello ai suoi lati. Però a Osvaldo l’allenatore rinuncia sempre malvolentieri. E quindi potrebbe giocare lui al posto dell’ex attaccante del Milan. A meno che non cambi tutto con Pjanic trequartista, Lamela attaccante e due cambi – e non uno – in panchina.
Il Romanista – Chiara Zucchelli