Il Tornatora

Roma, un solo successo in 4 gare interne di campionato. Già 17 gol segnati da inizio stagione: uno ogni 47,6 minuti

di Alessio Nardo

Pagine Romaniste (Alessio Nardo) – La Roma non va oltre l’1-1 contro il Cagliari, rinviando l’appuntamento con il ritorno alla vittoria allo Stadio Olimpico. Al vantaggio ospite di Joao Pedro risponde l’autorete di Ceppitelli, ma le polemiche sono tutte per il gol di Kalinic non convalidato in extremis per una presunta spinta dell’attaccante croato ai danni del difensore Pisacane. I sardi tornano a far punti in casa della Roma dopo 6 anni: non accadeva dalla stagione 2013-2014, 0-0 il risultato finale.

La formazione giallorossa ha racimolato appena 5 punti in 4 gare interne di campionato, frutto di un solo successo, il 4-2 al Sassuolo, due pareggi con Genoa e Cagliari e un ko con l’Atalanta. In tutta la stagione sono 17 i gol segnati (uno ogni 47,6 minuti) ed 11 quelli subiti (ben 8 nei secondi tempi). Interrotta ieri la serie di 7 match consecutivi senza reti al passivo nei primi 45’. Con quello fischiato ieri per fallo di Mancini, sono già tre i rigori assegnati contro la Roma da inizio anno. Tutti trasformati: da Criscito, Sansone e Joao Pedro. Del genoano Sanabria, il 5 maggio scorso, l’ultimo penalty fallito da un avversario dei giallorossi.

9 gare ufficiali giocate, 8 marcatori diversi in casa Roma. Il più prolifico è ovviamente Edin Dzeko, autore di 5 reti in 8 presenze (in Austria col Wolfsberger non è sceso in campo). Sul secondo gradino del podio sale Aleksandar Kolarov (3) davanti a Justin Kluivert (2). Sono fin qui 23 i calciatori impiegati da Paulo Fonseca da inizio stagione. Kolarov mantiene il primato in termini di minutaggio con 730’ all’attivo. Il serbo, assieme a Cristante, è l’unico ad aver preso parte a tutte le 9 partite sinora disputate dalla Roma. Relativamente al campionato, solo tre elementi non hanno saltato nemmeno un minuto: il già citato numero 11 oltre a Pau Lopez e Dzeko. Il più ammonito è Nicolò Zaniolo con 4 cartellini gialli rimediati.