Roma. Tattica, cambi e carattere: Fonseca è tornato sotto accusa

Leggo (F. Balzani) – Quinta e impaurita. Proprio come a marzo dello scorso anno quando esattamente alla 24° giornata la Roma perdeva a Bergamo allontanandosi dalla zona Champions. Ma più che la classifica (meno drammatica di un anno fa) a gettare ombre sulla Roma è stato l’approccio di nuovo passivo contro una big. Con Inter, Milan, Juve, Atalanta, Napoli e Lazio la squadra di Fonseca ha segnato 9 gol subendone 22, più del doppio. Tre le vittorie in 21 partite in un anno e mezzo oltre alle figuracce con Siviglia e Spezia.

Sul banco degli imputati rifinisce Fonseca che senza Champions direbbe addio alle poche speranze di restare in giallorosso. I Friedkin aspettano ma già da qualche mese nutrono parecchi dubbi sul tecnico che registra la corte del Benfica. La crescita zero della Roma riguarda principalmente tre aspetti: la mancanza di alternative tattiche e la gestione dei cambi, la difficoltà di gestire tre competizioni e l’atteggiamento mentale. Che porta a errori individuali macroscopici visti in tutti i big match di questa stagione.

PER APPROFONDIRE LEGGI ANCHE

I più letti

CLASSIFICA SERIE A