Le imprese della Roma in Europa: Champions League 2008/2009, giallorossi primi nel girone

Il 3-1 al Chelsea di Terry e Lampard. Tre vittorie consecutive in europa e la Roma vola in testa alla classifica

di Redazione

Pagine Romaniste (A.Dionisi)- È fine agosto del 2008 e la Roma si trova al Grimaldi Forum di Montecarlo per assistere ai sorteggi di Champions League e scoprire quali saranno le sue avversarie. Sul palco c’è Bruno Conti, ambasciatore di questa edizione della massima competizione europea, indaffarato con l’estrazione delle squadre partecipanti alle urne. I giallorossi, in seconda fascia, pescano il Chelsea, finalista l’anno precedente, il Bordeaux e il Cluj.  Non un girone proibitivo, ma neanche semplice. Il pensiero va alla finale, che si giocherà tra le mura dello Stadio Olimpico il 27 maggio.

Il contesto

Rosella Sensi è da poco diventata presidente del club, prendendo il posto del padre dopo la sua scomparsa. Sulla panchina invece, per il terzo anno consecutivo, siede Luciano Spalletti. Il direttore sportivo Daniele Pradè ha ufficializzato gli acquisti di John Arne Riise dal Liverpool e Jérémy Ménez dal Monaco, oltre alla cessione di Mancini all’Inter. Torniamo ai sorteggi: l’allenatore di Certaldo è ottimista, “Mi sembra un bel girone, sicuramente interessante, siamo soddisfatti. Il Chelsea ha qualcosa in più, noi però ci portiamo dietro la qualità raggiunta in questi anni. Spero sia un patrimonio che i ragazzi vorranno custodire come un tesoro”. I blues di John Terry e Frank Lampard, allenati da Scolari, sono gli avversari più pericolosi, ma la Roma avrà tempo per pensarci, prima dovrà affrontare il Cluj in casa e il Bordeaux in trasferta.

3×3

All’esordio in stagione in Champions League arriva la sconfitta contro i romeni del Cluj, il 16 settembre 2008. Non basta il vantaggio iniziale di Panucci, i giallorossi si fanno cogliere impreparati da Juan Culio che mette a segno la doppietta del ko all’Olimpico. La Roma premia i tifosi giunti in Francia per la trasferta contro il Bordeaux e si fa perdonare il risultato della prima partita, mettendo a segno un 3-1 firmato Júlio Baptista (due gol) e Vucinic. Nella gara d’andata a Londra contro il Chelsea arriva la seconda sconfitta e il gol di Terry al 77’ sembra mettere in dubbio la qualificazione agli ottavi. Al giro di boa i blues sono in testa al girone con 7 punti, seguiti dal Cluj a 4, con Roma e Bordeaux ferme a 3. Il 3-1 è un risultato ricorrente in questa fase a gironi. Dopo la vittoria in Francia i giallorossi rifilano lo stesso risultato anche ai blues di Scolari, il 4 novembre 2008. La vittoria contro gli inglesi sembra scacciare il momento di crisi in cui si trova la squadra, proveniente da una situazione delicata in campionato. A finire sul tabellino dei marcatori contro il Chelsea sono Panucci e Vucinic, che al secondo gol personale viene travolto dai compagni di squadra festeggianti, incluso mister Spalletti. Un altro 3-1 spetta anche al Cluj in Romania, questa volta firmato da Brighi (doppietta) e Totti, che saranno anche gli stessi protagonisti della vittoria per 2-0 contro il Bordeaux al termine della fase a gironi. Grazie alle tre vittorie europee consecutive la Roma vola al primo posto della classifica, con 12 punti. Il Chelsea, rallentato da un pareggio contro i francesi, si ferma alla seconda posizione ad 11 punti. Nella fase successiva i giallorossi affronteranno l’Arsenal. I Gunners troveranno la vittoria in casa grazie ad un gol di Van Persie, ma la Roma pareggerà i conti nel ritorno allo Stadio Olimpico grazie al gol di Juan. Il successo nei 90’ minuti non sarà abbastanza e saranno i rigori a negare l’accesso alla fase successiva.