Roma, pugno di ferro. La sconfitta di Ferrara, unita all’agitazione dello spogliatoio, preoccupa i dirigenti giallorossi

di Redazione

La rissa tra Dzeko ed El Shaarawy dopo la sconfitta contro la Spal è solo l’ultimo episodio di indisciplina di un periodo disgraziato. Non poteva essere d’altronde solo l’esonero di Di Francesco a sistemare le cose. Come scrive il Corriere dello Sport, Claudio Ranieri ha il compito di rimettere le cose a posto, quasi più da dirigente che da allenatore. La prossima settimana, con tutti i giocatori a Trigoria, avrà luogo una riunione plenaria per comunicare ai protagonisti dello scontro di Ferrara le sanzioni, ma non solo. L’obiettivo è anche quello di responsabilizzare la squadra, sperando di agganciare il quarto posto e non arrendendosi all’idea del fallimento. Da oggi in poi inoltre non esistono titolari. Il centravanti bosniaco e Olsen in quest’ottica potrebbero rimanere fuori contro il Napoli. Verso il rientro due pedine fondamentali come Pellegrini e Manolas, mentre il ritorno in campo di De Rossi sembra essere più lontano. Il capitano verrà comunque coinvolto in tutte le decisioni più rilevanti.