Dopo aver raggiunto la seconda finale consecutiva di Coppa Italia, per la Roma Primavera è tempo di tuffarsi nel Torneo di Viareggio, unica competizione in cui la squadra di Alberto De Rossi ancora non è riuscita ad arrivare fino in fondo. Per invertire la tendenza bisognerà iniziare con il piede giusto già oggi pomeriggio quando i giallorossi faranno il loro esordio nella competizione contro i paraguaiani del Club Nacional. Un passo quasi obbligato, anche se De Rossi non pone né obiettivi, né limiti: «Vogliamo fare meglio di quanto fatto nelle ultime due edizioni, ma soprattutto siamo qui per essere protagonisti e riuscire a imporre il nostro gioco. E’ un torneo massacrante e si gioca ogni due giorni. Arrivare fino in fondo non è facile, ma noi ci proveremo».

UOMINI – De Rossi in questo Torneo di Viareggio avrà a disposizione i due rinforzi arrivati nella finestra di mercato di gennaio: Nico Lopez, che oggi potrebbe finalmente fare il sospirato esordio in giallorosso, e Alexis Ferrante, l’attaccante italo argentino che invece la sua prima con la maglia della Roma l’ha già vissuta nella sfida di Coppa Italia contro il Milan. (…)

SODDISFAZIONE – Rinunce doverose con De Rossi che si frega le mani per l’ennesimo esordio in Serie A di uno dei suoi ragazzi: «L’esordio di Piscitella è stata una grandissima soddisfazione. E’ un ragazzo che nelle ultime due stagioni ha fatto passi da gigante. E’ migliorato in tutti i fondamentali grazie alla sua grande volontà». De Rossi racconta anche qualche particolare in più su come il resto della squadra ha vissuto l’esordio di Piscitella: «Eravamo sul pullman che ci ha portato a Viareggio e lo abbiamo sentito per radio. E’ stata una festa per tutti ed è stato bello vedere la partecipazione di tutta la squadra a questo traguardo così importante raggiunto da un compagno».
Corriere dello Sport – Riccardo Loria