Roma, per il bomber ora c’è Azmoun in pole. Icardi, strada in salita

La Gazzetta dello Sport (A.Pugliese) – Oggi probabilmente finirà la storia tra la Roma e Dzeko dopo oltre 6 anni. La sua richiesta di andare via ha spiazzato la società, ecco perchè ci vorrà un po’ per trovare un’alternativa. Nelle prime uscite stagionali il centravanti sarà Shomurodov. Il sogno, anche per la piazza, è quello di prendere Icardi, ma le sue possibilità di sbarcare in giallorosso sono poche a causa di un impatto altissimo che il suo arrivo avrebbe sui conti. Anche prendendolo in prestito sarebbe dura far quadrare i conti. Servirebbe un forte aiuto del PSG sull’ingaggio. Intanto Pinto è tornato a pensare ad Azmoun che con 18-20 milioni si può portare a casa considerato che il suo contratto è in scadenza.

Ansia per Pellegrini, a rischio la Conference League

La Roma potrebbe provare a mettere in piedi un’operazione simile a quella che ha portato Shomurodov a Trigoria, con gran parte del pagamento spostato al prossimo bilancio. Un altro giocatore sul taccuino è Isak. Ha da poco rinnovato con la Real Sociedad, ma non sarebbe un ostacolo insormontabile. Ieri, poi, sono stati offerti Jovic e Seferovic, ma per motivi diversi non convincono fino in fondo. Dall’Inghilterra è rimbalzata anche la voce di Abraham, ma lui vuole aspettare l’Arsenal ed ha rifiutato anche l’Atalanta. Infine c’è Scamacca per il quale il Sassuolo chiede 35 milioni.

PER APPROFONDIRE LEGGI ANCHE

I più letti