Il mercato della Roma potrebbe virare presto verso Genova, sponda rossoblù. Per Palacio, è ovvio, da sempre uno dei pallini di Walter Sabatini (ieri, in proposito, il presidente del Genoa Enrico Preziosi ha glissato così sulla vicenda: «Palacio alla Roma? Abito a Genova e so quanto Rodrigo sia nei cuori dei tifosi genoani, preferisco non rispondere», risposta che ha il sapore di una piccola conferma). Ma anche per Mattia Destro, il cui cartellino è a metà tra Siena e Genoa, e che è un altro dei giocatori che piacciono (e tanto) al d.s. giallorosso.

Amici Ieri – Destro era a La Borghesiana per il ritiro della Nazionale Under 21, oggi giocherà l’amichevole contro il Frosinone. Con lui, doveva esserci anche Fabio Borini, messo fuori causa dall’infortunio ai flessori della gamba sinistra. «Fabio è un grande amico, ha grandissime qualità e le sta dimostrando anche a Roma, gli faccio i miei complimenti — dice Destro dal ritiro azzurro —. Abbiamo caratteristiche diverse. Se mi piacerebbe giocare con lui? Certo che mi piacerebbe, è un amico, oltre che un compagno di squadra, ritrovare gli amici fa sempre piacere. Ci siamo sentiti per telefono, dopo l’infortunio». (..) Anche perché Destro è nel mirino giallorosso, perfetto per lo scacchiere di Luis Enrique (per caratteristiche) e per il progetto del club giallorosso (per età). Sarebbe l’ennesima svolta verso le stelle del futuro, o possibili tali. E se dovesse arrivare anche Palacio, si potrebbe ricomporre la stessa situazione di Genova, quando nella scorsa stagione Rodrigo fece da chioccia a Mattia. Certo è, però, che non sarà facile che Preziosi si privi di entrambi. In più, su Destro (…) c’è anche la Juventus…

Dal boemo –  Ma a La Borghesiana c’è anche un altro giovane nel mirino della Roma da oramai un anno. È Marco Verratti, 19 anni, centrocampista del Pescara di Zeman. «Sono anni che ho molte richieste di mercato — dice il giocatore — L’anno del fallimento sono stavo vicinissimo alla Roma, poi quando è entrata la nuova società ho deciso di rimanere a Pescara. Lì sono cresciuto, non volevo andarmene nel momento più difficile. Poi se in futuro arriverà una grande squadra, è il sogno di ogni giovane. Spero si avveri». La Roma, del resto, l’ha già sfiorata. «Non so chi mi aveva segnalato ai giallorossi, ho sempre parlato con Bruno Conti. Sono stato anche un paio di volte a Trigoria…».   Altri –  Se Destro e Verratti sarebbero ottimi investimenti, Sabatini continua a guardare ovunque. Dodò è oramai fatto, anche se in quel ruolo il d.s. tiene ancora d’occhio pure Tabanou, del Tolosa. La stessa squadra di Moussa Sissoko (…) Staremo a vedere, Sabatini è lì. Con un occhio anche in Olanda, dove gioca un certo Christian Eriksen, fantasista danese di 19 anni.
Gazzetta dello Sport – Andrea Pugliese