Il Tornatora

Roma-Liverpool, nota Raggi-Anderson: “I tifosi si godano la partita e la città. Le Forze dell’Ordine stanno lavorando per garantire un ambiente sicuro”

di Redazione

Si avvicina Roma-Liverpool e la tensione e la paura di scontri tra le due tifoserie  si fa sempre più grande. Il sindaco della capitale, Virginia Raggi, insieme a quello della città inglese, Joe Anderson, hanno diramato un comunicato stampa congiunto nel quale esorta gli spettatori al massimo rispetto. Questo il testo:

“Mercoledì 2 maggio due grandi squadre  giocheranno il ritorno della Semifinale della UEFA Champions League. Due squadre di qualità mondiale e conosciute a livello internazionale, con una lunga e ricca tradizione nei tornei europei. Per i tifosi dell’AS Roma e del Liverpool FC, che si trovino a Roma dentro o fuori lo Stadio Olimpico o in Inghilterra, questi 90 minuti saranno intensi, eccitanti e tra i momenti più emozionanti del percorso compiuto finora nella competizione. Si uniranno a milioni di tifosi di calcio nel mondo e vivranno l’ultimo match delle semifinali che regalerà loro il miglior calcio che il gioco moderno possa offrire. Quella sera tutto il mondo guarderà a Roma e per milioni di tifosi la partita rappresenterà la passione, la lealtà, la rivalità ed il rispetto. Quando i  tifosi dell’AS Roma sono arrivati a Liverpool, sono stati accolti a braccia aperte, un caldo benvenuto e un invito ad apprezzare la città e i suoi abitanti. 

I tifosi del Liverpool riceveranno lo stesso caldo benvenuto quando arriveranno a Roma, una città conosciuta per la sua bellezza, passione ed energia. Come Sindaci delle nostre due città, inviamo i migliori auguri alle squadre, congratulandoci per i loro traguardi ed esortiamo i tifosi a godersi la partita e la città di Roma. I tifosi dovrebbero godersi l’agonismo in campo e mantenere il rispetto fuori dal campo. Le Forze dell’Ordine di entrambe le città stanno già lavorando insieme, con i club, per fornire un approccio determinato alla violenza calcistica. Garantiranno l’ambiente più sicuro possibile e speriamo che i tifosi di entrambe le parti rispettino i cittadini di Roma, le autorità e concordino sul fatto che il miglior risultato di mercoledì sia una celebrazione vera e appassionata delle nostre squadre e una serata sicura e senza violenza. Entrambi crediamo con passione nelle nostre città. Rappresentiamo due popoli incredibilmente energici, gioiosi e leali. Ma le nostre città hanno in comune anche l’empatia e la gentilezza. Mercoledì sarà un’opportunità per dimostrare al mondo come due città con una forte tradizione calcistica possano mostrare orgoglio e leadership nel gioco moderno”.