Il Tornatora

Roma, la spinta di Di Francesco

di Redazione

Nel finale della partita con il Cska, Di Francesco ha avuto la stessa brutta sensazione già provata spesso nelle gare di serie A. L’incapacità di chiudere il match, innanzitutto. Ma anche la leziosità, la superficialità e l’egoismo dei singoli che rischiano di riaprirlo. La Roma, invece, si blocca. Impaurita e insicura. Di Francesco non cerca, insomma, scuse: il 9° posto in classifica è la conseguenza di qualche cortocircuito da prevenire. Il 4-2-3-1, al momento, non si discute: il gruppo ha condiviso la virata del tecnico a fine settembre. Domenica sarà l’occasione di vedere Schick, nella speranza di ritrovare quello di una volta. Lo riporta Il Messaggero.