Il Tornatora

Il Romanista – Cassetti out, al centro idea Rosi

di Redazione

Per il secondo giorno di fila Marco Cassetti non si è allenato. E per il secondo giorno di fila Luis Enrique, accanto ad Heinze, ha provato Daniele De Rossi, al momento il più accreditato a far coppia con l’argentino al centro della difesa.
C’è però una novità: come anticipato dallo stesso allenatore spagnolo in conferenza stampa alla vigilia della partita contro la Fiorentina, al centro è stato provato anche Aleandro Rosi. Una novità assoluta per il giocatore, che mai nella sua carriera si è trovato a scendere in campo in un ruolo diverso da quello di esterno (alto o basso). Rosi non ha i movimenti del centrale – ovviamente – ma secondo Luis Enrique con la sua forza fisica può essere in grado di contrastare gli attaccanti della Juve bravi, soprattutto Matri, a proteggere il pallone.
Oggi, con l’allenamento previsto alle 14, il tecnico proverà di nuovo entrambe le soluzioni, con la speranza però che Cassetti, visto che siamo ancora a venerdì e la partita si giocherà lunedì sera, possa recuperare dal problema al tendine d’Achille facendo così in modo che il tecnico spagnolo non sia costretto a stravolgere ancora di più la squadra. Da quello che succederà in difesa dipenderà poi anche l’assetto del centrocampo. Con Gago infortunato – e squalificato – dovrebbe essere De Rossi ad agire da mediano. Se però Daniele dovrebbe scalare in difesa si aprirebbe un altro problema. Greco sembra il sostituto ideale ma a Udine (Firenze non fa testo) non ha convinto e quindi ci sarebbe Viviani che si allena con la prima squadra (risolti i problemi fisici) ma non ha mai disputato una partita in serie A. Farlo contro la Juve sarebbe un sogno, ma debuttare contro i bianconeri in una partita dal ritmo forsennato per uno che è abituato alla Primavera è un rischio troppo grande. E allora ecco che torna a farsi strada l’ipotesi di Fabio Simplicio, magari meno adatto di altri al ruolo di mediano ma sicuramente più esperto.
Ai lati sembrano sicuri Pjanic e Perrotta. Pizarro, che migliora di giorno in giorno dal problema al ginocchio, anche ieri si è allenato a parte e il suo recupero – che pure sarebbe fondamentale – appare sempre più lontano. Con Pjanic che, come detto, tornerà sulla linea dei centrocampisti in attacco sembra sicuro il tridente formato da Totti, Lamela e Osvaldo. Bojan è squalificato, Borini infortunato, per Borriello si profila l’ennesima giornata in panchina, ecco che toccherà a loro tre giocare davanti. La logica di Luis Enrique prevede Totti trequartista con Lamela avanzato accanto a Osvaldo ma, visto che l’argentino si esprime meglio qualche metro più dietro e visto che Totti qualche gol in serie A negli anni scorsi lo ha fatto, non è escluso che i due possano scambiarsi le posizioni.
Il Romanista – Chiara Zucchelli