Roma, tre piccoli sulle fasce: la svolta passa per vie esterne

di Redazione

Recuperare terreno sulla zona Champions, allontanare la crisi e li eventuali candidati alla sua sostituzione sulla panchina della Roma. È questa la missione di Eusebio Di Francesco, che per riuscirci domenica sera dovrà superare l’Inter dell’ex Spalletti. Tenterà di farlo senza avere troppe frecce al proprio arco: oltre a De Rossi e Lorenzo Pellegrini mancheranno sicuramente Dzeko ed El Shaarawy. Come riporta il quotidiano Corriere della Sera, contro la formazione nerazzurra, quindi, il tecnico abruzzese si affiderà ad un tridente che sarà composto da Schick e due tra Kluivert, Cengiz Under e Florenzi. Il rientrante Perotti andrà infatti al massimo in panchina. Dalla scelta degli esterni d’attacco, si potrà capire anche come Di Francesco si giocherà la partita. In caso si dovesse puntare sul numero 24, in difesa ci sarà Santon. Il turco e l’olandese sono partiti insieme dal primo minuto solo una volta in questa stagione, nel 5-0 casalingo col Viktoria Plzen, ed i 68 minuti contro il Real Madrid probabilmente sono stati le prove generali per il big-match di domenica sera.