Il Tornatora

Roma, Icardi a tutti i costi

di Redazione

L’approdo di Icardi alla Roma si è trasformata in una possibilità concreta e tangibile. A venti giorni dalla chiusura del mercato estivo Petrachi ha mantenuto vivo anche ieri il pressing sull’attaccante argentino e sulla moglie-agente Wanda Nara, corteggiata pure dal Napoli di De Laure-tiis oltre che dalla solita Juventus. L’obiettivo della dirigenza giallorossa, pronta a fare uno sforzo importante sull’ingaggio superando i 7 milioni netti annui, è quello superare una volta per tutte ogni resistenza e di convincere il bomber a sposare il nuovo progetto guidato da Fonseca, andando in seguito a definire con l’Inter i dettagli del maxi-scambio. Marotta e Ausilio, che vogliono regalare Dzeko a Conte a tutti i costi, spingono su Icardi affinché accetti l’opzione Roma, ritenuta di gran lunga una soluzione migliore rispetto ad una cessione alla Juve. Tra i due club c’è ampia distanza sulla valutazione dei due attaccanti: a Trigoria non si vuole andare oltre i 30-35 milioni più il cartellino di Dzeko, mentre l’Inter vuole 55-60 milioni oltre al bosniaco. Per quanto riguarda il difensore centrale si raffredda la pista che porta a Rugani, un profilo valutato negli scorsi giorni anche per la possibilità di prenderlo in prestito con obbligo di riscatto. La volontà di Petrachi è però quella di puntare su un nome di maggiore esperienza che possa guidare il reparto, facendo coppia con Mancini. Per il rinnovo di Zaniolo è invece atteso per oggi il primo faccia a faccia tra il ds e l’agente Vigorelli. L’obiettivo di entrambe le parti, dopo i contatti telefonici andati in scena sin dall’ultima settimana di luglio, è di arrivare entro il prossimo mese alla fumata bianca, con la Roma disposta a prolungare il contratto fino al 2024 con un ingaggio da circa 1,8 milioni a stagione più bonus. Lo riporta Il Tempo.