Il Tornatora

Roma, ennesima partenza sprint: in 12 gare stagionali su 31 i giallorossi hanno segnato nei primi 15′

di Alessio Nardo

Pagine Romaniste (Alessio Nardo) – Ottimo avvio, un po’ di sofferenza nel primo tempo ed una serena gestione delle risorse dopo il terzo gol. La Roma torna da Verona con tre punti fondamentali in ottica 4° posto e conquista con merito la prima vittoria esterna del 2019. Si tratta del terzo 3-0 rifilato al Chievo al Bentegodi: i due precedenti nel 2001-2002 e nel 2003-2004. Entrambe le volte con Fabio Capello in panchina.

La formazione di Eusebio Di Francesco conferma di avere un eccellente approccio alle partite, visto che in ben 12 match sui 31 complessivi disputati in stagione (quindi nel 39% dei casi) ha trovato il gol nell’arco del primo quarto d’ora di gioco. Le reti all’attivo sono proprio 12, realizzate in ordine cronologico da Pastore contro l’Atalanta, El Shaarawy col Chievo (all’andata), Under col Frosinone, Dzeko col Viktoria Plzen, El Shaarawy contro il Napoli, Manolas col CSKA Mosca, Cristante con il Cagliari, Perotti col Sassuolo, Schick con l’Entella, Zaniolo col Torino, Dzeko con l’Atalanta a Bergamo e infine di nuovo El Shaarawy ieri sera contro il Chievo. La differenza reti, nei primi 15′, è pari a +11, visto che il gol subito è soltanto uno, ad opera di Federico Chiesa al 7° minuto della terribile gara di Firenze in Coppa Italia risalente a pochi giorni fa.

La Roma bacia la cifra tonda in tema di gol segnati in stagione: 60 in 31 partite, media di uno ogni 47 minuti. Ben 40 di queste reti sono arrivate all’Olimpico, la metà esatta (20) in trasferta, anche se il rendimento esterno sul piano realizzativo sta migliorando, visti i 6 gol siglati nelle ultime due sfide di campionato con Atalanta e Chievo. Edin Dzeko è il primo romanista a toccare la doppia cifra quest’anno: 10 centri totali, perfettamente suddivisi tra campionato e Champions (5 e 5). Il più prolifico, coppe escluse, resta però Stephan El Shaarawy, a segno ieri per l’8^ volta: eguagliato il proprio record personale in Serie A con la maglia giallorossa. Il terzo “bomber” stagionale, un po’ a sorpresa, è Aleksandar Kolarov, autore di 7 guizzi vincenti, 3 su azione (con Frosinone, Fiorentina in Coppa e Chievo) oltre ai 4 su palla inattiva: 2 su punizione e 2 su rigore.