Friedkin non si ferma, l’intenzione di entrare nella Roma per poi diventarne proprietario non è tramontata. Il closing non è imminente, ma non ci sarà neanche troppo da aspettare. Sono giorni di impasse legati allo Stadio di Tor di Valle, fondamentale nelle trattativa, e trovare un percorso già avviato sarà utile anche per quando Friedkin farà suo il progetto. Parla con Pallotta, la trattativa vera si sta svolgendo negli Stati Uniti, mentre gli advisor stanno completando le ultime analisi dei bilanci. Pallotta potrebbe restare con una quota, ma Friedkin potrebbe fare un’offerta tale da convincerlo a rinunciare a tutto, ma sarà un passaggio successivo, perché entrerà partecipando all’aumento di capitale. Lo scrive il Corriere Dello Sport.