Il Tornatora

Polveriera Roma. La rabbia ultrà: «De Rossi deve restare»

di Redazione

Per capire lo spirito con cui molti stanno metabolizzando il lutto per il divorzio da capitan De Rossi basta fare una visita virtuale al ristorante «Nebo» di Boston, di proprietà delle sorelle di James Pallotta. Sulla pagina Facebook, infatti, i tifosi sono così scatenati da consigliare ieri le «sisters» presidenziali a chiuderla. Insomma, uno psicodramma. Sotto una pioggia battente circa 150 ultrà si sono radunati nel piazzale antistante il centro sportivo di Trigoria per manifestare. I cori contro la dirigenza, il presidente Pallotta e il consulente Baldini meglio evitare di riportarli, ma non è difficile immaginarne il tenore, il tutto accompagnato da qualche striscione. Sotto una pioggia battente, sono usciti a grande richiesta Claudio Ranieri, il d.s. Ricky Massara e lo stesso De Rossi. L’incontro è stato ragionevolmente sereno e quando qualcuno ha alzato un po’ i toni nei confronti di Massara è stato lo stesso allenatore a trasmettere loro due concetti, cioè che in fondo stanno tutti sulla stessa barca (quella giallorossa) e che le decisioni più importanti vengono prese soprattutto a Boston e Londra. Lo scrive La Gazzetta dello Sport.