Il Tornatora

Piatek fugge, Zaniolo lo riprende: così Roma e Milan si annullano

di Redazione

Sarà una volata lunga e affollata. Roma-Milan sembrava uno spareggio per il quarto posto, con Lazio e Atalanta pronte al loro sprint, ma la vittoria del Bologna di Sinisa Mihajlovic a San Siro, contro l’Inter in rottura prolungata, lascia a tutte un’ipotesi nuova: riaprire i giochi anche per il terzo posto. Il risultato finale è giusto, perché la Roma ha giocato meglio e creato più occasioni ma il Milan può lamentarsi dell’arbitraggio di Maresca: dubbio il contatto di Kolarov su Suso in area di rigore e probabilmente c’era l’espulsione di Lorenzo Pellegrini. Come riporta il quotidiano Corriere della Sera, il Milan mantiene un punto di vantaggio sulla Roma, che poi è un punto e mezzo visto il confronto diretto. La Roma non sprofonda dopo il 7-1 in Coppa Italia contro la Fiorentina e questo è già un risultato. Mentre sugli spalti va in scena una contestazione, Zaniolo risponde a Piatek e Donnarumma salva più volte i suoi. Il pareggio mantiene entrambe le squadra in corsa per la Champions, ma forse quella che è cambiata è la Roma: De Rossi, che ha giocato 90 minuti di spessore, è il vero rinforzo di una squadra che a gennaio non ha fatto nulla.