Per la panchina si parla toscano: da Allegri a Sarri, ecco i nomi per il post Fonseca

La Roma guarda in Toscana. Con Paulo Fonseca sulla graticola questo sabato (ore 15) contro lo Spezia, il club giallorosso inizia a studiare possibili alternative. Alternative che sono accomunate da uno stesso filo: la terra natia. Il nome più suggestivo – per la proprietà come per i tifosi – è quello di Massimiliano Allegri. L’ex tecnico della Juventus – ancora sotto contratto con i bianconeri – preferirebbe però prendere la squadra a giugno, quando si potranno gettare le fondamenta di un nuovo corso. E lo stesso vale per Maurizio Sarri, anche lui sotto contratto con la Juve e pronto a tornare in pista, ma d’estate.

Si cerca dunque un traghettatore, che potrebbe essere trovato in altri due tecnici toscani: il livornese Walter Mazzarri ed il fiorentino Luciano Spalletti. Il primo è reduce dall’esperienza con il Torino, conclusasi con l’esonero. Non è però ansioso di tornare in sella, come dimostrato dal rifiuto di diverse panchine anche internazionali. Per il tecnico di Certaldo, invece, il discorso è diverso. La qualità non si discute, ma è il modo in cui si è lasciato con la piazza che destra preoccupazione. A riportarlo è La Gazzetta dello Sport.

 

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE

I più letti

CLASSIFICA SERIE A