Il Tornatora

Pellegrini, oggi operato. Rischia due mesi di stop

di Redazione

Peggio del previsto. L’infortunio che ha messo fuori gioco Lorenzo Pellegrini in Lecce-Roma è qualcosa di più di una fastidiosa fascite plantare. Il trequartista andrà oggi sotto i ferri per la riduzione chirurgica di una frattura al quinto metatarso del piede destro. Gli verrà applicata una vite per aiutare la saldatura dell’osso. I tempi di recupero saranno quantificati dopo l’operazione, ma sono sicuramente più vicini ai due mesi che ai 30 giorni. Un’ipotesi realistica è rivederlo in campo a inizio dicembre, quando la Roma affronterà Verona e Inter in una doppia trasferta. Nel caso peggiore, invece, il numero 7 potrebbe aver già chiuso il suo 2019 calcistico. È una brutta botta per il giocatore e lo è anche per la Roma, che perde uno dei suoi leader in campo. Anche Mkhitaryan è uscito dal campo prima del 90’ a Lecce. Si tratta, però, di un semplice affaticamento muscolare e non di una lesione. L’armeno per precauzione sarà comunque monitorato e, molto probabilmente, giovedì contro il Wolfsberger andrà in panchina. In Europa League troverà spazio Javier Pastore. Lo riporta il quotidiano Corriere della Sera.