Il Tornatora

Pellegrini oggi esce dal tunnel: torna per fare la Roma più forte

di Redazione

E’ un generatore mobile di calcio d’autore: palla a Lorenzo Pellegrini e succede sempre qualcosa. Oggi torna a disposizione dopo un lungo tunnel di nove partite e per la Roma è una gran bella notizia, a prescindere se Fonseca lo schiererà da titolare o no. Senza di lui la Roma ha scoperto Pastore, ciò non toglie che la squadra abbia sofferto la sua assenza. Per dimostrare ciò parlano i fatti: nei 541 minuti in cui Pellegrini è stato in campo la Roma è andata in gol 13 volte, vale a dire una volta ogni 42 minuti. Senza di lui i minuti giocati sono stati 899 con 14 reti, ciò vuol dire segnare ogni 64 minuti. Pellegrini nel massimo della forma rappresenta per la squadra un importante innesco soprattutto a livello offensivo. Non gioca dal 29 settembre, Lecce-Roma in cui si fratturò il quinto metatarso del piede destro: per una volta i due mesi di stop sono stati rispettati, anzi il rientro avviene con qualche giorno d’anticipo. E’ tornato ad allenarsi in gruppo già dalla scorsa settimana, ora spetta a Fonseca decidere se buttarlo subito nella mischia o aspettare. Lo riporta il quotidiano Corriere dello Sport.