Il Tornatora

Pellegrini lascia la Nazionale, ma a Udine ci sarà

di Redazione

Lorenzo Pellegrini ha lasciato ieri il ritiro della Nazionale ed è tornato a Roma, dove osserverà un paio di giorni di riposo prima di mettersi di nuovo a disposizione di Eusebio Di Francesco. Nei minuti finali del match di sabato sera contro il Portogallo a Milano ha riportato una contusione alla gamba sinistra: niente di particolarmente serio, ma il buon senso e l’inutilità dell’amichevole contro gli Stati Uniti, hanno consigliato a Mancini di rispedirlo a casa. La Roma ha apprezzato, soprattutto perché il centrocampista di Cinecittà è diventato una delle colonne della squadra, e la sua presenza in questa fase della stagione con 9 partite in poco più di un mese è fondamentale. Come riporta il quotidiano Corriere della Sera, la sua fedeltà ai colori per cui ha da sempre fatto il tifo è a prova di tentazioni, ma se a scendere in campo è il Manchester United un po’ di preoccupazione c’è. Nei giorni scorsi il suo agente è volato in Inghilterra da José Mourinho per ascoltare la proposta dei Red Devils e ora attende di incontrare la Roma per fare un punto della situazione. Senza fretta, ma consapevoli che per evitare rischi c’è bisogno di rinnovare il contratto e togliere la clausola rescissoria.