Pedro, l’ultima chiamata per l’attacco “vintage”

Corriere dello Sport (G.D’Ubaldo)Ultima chiamata per Pedro. Lo spagnolo è la brutta copia del giocatore brillante di inizio stagione. Da mesi ormai non lascia più il segno e continua il suo periodo di involuzione. Fonseca si aspettava di più ma è obbligato a puntare su di lui viste le assenze. Nel 2021 ha segnato solo un gol, adesso il tecnico gli chiede di più. Ad Amsterdam spazio all’attacco “vintage” con Pedro e Dzeko che in due arrivano a 68 anni. Anche Dzeko non sta vivendo un buon periodo. Entrambi questa sono chiamati a reagire. Fonseca si affida alla loro esperienza e al loro orgoglio: entrambi vogliono segnare per sbloccarsi.

Il bosniaco negli ultimi giorni ha ritrovato il sorriso, forse perché ha capito che l’allenatore molto probabilmente cambierà e il suo futuro può essere più luminoso. Per il momento però c’è l’Ajax e Fonseca gli chiede dei gol per andare avanti in Europa League. Il tecnico si aspetta una reazione soprattutto da Pedro. Lo spagnolo era il fiore all’occhiello di una campagna low cost, ma adesso sta diventando quasi un peso. Stasera Fonseca spera che si ricordi del suo passato glorioso, ma soprattutto del suo ottimo inizio di stagione con 3 gol e 3 assist in 7 partite. Lui vuole dimostrare di non essere un flop eliminando lo scetticismo magari proprio con una rete ad Amsterdam.

PER APPROFONDIRE LEGGI ANCHE

I più letti

CLASSIFICA SERIE A