Il Tornatora

Pastore multiuso. Così il nuovo Flaco è diventato una risorsa in più

di Redazione

Se Pastore andrà via o resterà alla Roma è ancora presto per dirlo. In queste prime settimane di lavoro lui è stata una delle note più belle. Fonseca non solo ha apprezzato le sue qualità, ma anche la sua applicazione nel corso dell’intero ritiro. L’ha prima schierato in mezzo al campo, davanti alla difesa dove ha avuto il compito di creare gioco. E’ successo nelle prime due amichevoli, forse anche per la vera mancanza si alternative. Poi nelle due partite di sabato è tornato a fare il trequartista ed anche lì l’argentino ha brillato. Comunque andrà visto contro avversari di rango maggiore a cominciare da mercoledì contro il Perugia. Dietro al rilancio di Pastore c’è unlavoro fisico importante. Non ha mai mollato ed anche in vacanza si è messo sotto per farsi trovare nelle migliori condizioni possibili. L’obiettivo è quello di mettersi alle spalle tutti gli infortuni al polpaccio che lo hanno tormentato nella sua carriera. Lo scrive La Gazzetta dello Sport.