Passi avanti su Tor di Valle. E sul Qatar nuove smentite

di Redazione

Nuovo incontro tra Comune ed emissari della Roma per la Convezione Urbanistica relativa al nuovo stadio di Tor di Valle. Sui quattro punti più controversi, passi avanti pare ce ne siano stati. Soprattutto sui primi due, ovvero le tribune dell’ex ippodromo di Tor di Valle, la cui ricostruzione da parte della Roma costerebbe 2,5 milioni, e i 45 milioni del contributo di costruzione. Sia la Roma che il Comune definiscono gli incontri positivi e, da oggi a fine maggio, sono stati calendarizzati altri due appuntamenti. Chissà però se Pallotta si sia di nuovo innervosito per l’agenzia della Adn Kronos che ieri rispolverava il presunto interessamento qatariota al club: «Ci sono state delle trattative, non attraverso canali ufficiali, ma privati – dice una fonte non identificata –. A che punto siano, non si sa».Nel caso viene tirato dentro anche il premier Conte, che secondo la fonte avrebbe chiesto, all’emiro del Qatar, Tamim bin Hamad Al Thani, in occasione della visita a Doha: «Ho sentito che state per comprare la Roma», ricevendo un sorriso come risposta. Palazzo Chigi smentisce. Alla fine, sorride anche la Roma, che smentisce tutto.