Il Tornatora

Pallotta spacca il popolo romanista

di Redazione

Il messaggio al Campidoglio è arrivato, ma se Pallotta voleva saggiare il proprio personale appeal nei confronti della tifoseria il risultato non è esattamente lo stesso. Il Presidente prima ha paragonato i tempi per la costruzione dello Stadio della Roma a quella del Colosseo, mercoledì ha twittato, attraverso l’account giallorosso, contro il Comune che non ha ricevuto Robert Needham, Chief Financial Officer del Fondo Raptor, e un legale di fiducia. L’appuntamento è per il 13 maggio. Pallotta non si spiega questa lunga attesa: la Pec con la proposta di Convenzione urbanistica è stata ricevuta in Campidoglio lo scorso 15 aprile e non ha ricevuto ancora risposta. Frongia ha replicato alle parole dell’americano: “Né io né l’assessore all’Urbanistica, Luca Montuori, avevamo un appuntamento con i delegati di Pallotta né eravamo a conoscenza della loro presenza in città. Sono convinto che verranno ricevuti in Campidoglio da chi di competenza in una prossima data concordata”. Da lunedì le parti si rimetteranno a lavoro e c’è da discutere ancora su 4 punti: le modalità di versamento del contributo costo di costruzione (45 milioni per i treni della Roma-Lido), le modifiche chieste dal Campidoglio al progetto per unificare la via del Mare/Ostiense con il problema espropri; il rifacimento della Roma-Lido con la lentezza esasperante della Regione Lazio; e,  da ultimo, il rifacimento delle tribune posticce dell’Ippodromo per realizzarvi il Museo dell’Architettura sportiva. Lo riporta Il Tempo.