Il Tornatora

Gazzetta dello Sport – Sprint Palacio. Ma Bojan può salutare Roma

di Redazione

Bisognerà battere allo sprint l’Inter, ma la Roma con la cena di venerdì sera ha fatto un bel passo avanti per aggiudicarsi le prestazioni tecniche di Rodrigo Palacio. Ma dovesse arrivare davvero l’attaccante argentino a Roma, come cambierebbe l’universo dell’attacco giallorosso?

SCELTE – È chiaro che uno come Palacio nel 4-3-3 di Montella (o anche in quello di Villas Boas) ci starebbe benissimo. Rodrigo, infatti, è giocatore duttile e versatile, fisicamente integro (e in grado di garantire ancora un triennio ad altissimo livello), capace di giostrare a sinistra (dove taglia il campo, verso il centro, che è una bellezza) ma anche al centro, come seconda punta. Da esterno può sfruttare di più le sue qualità nell’uno contro uno, centralmente sa sfruttare bene gli spazi con una prima punta di peso. (…)

FUTURO – Con Totti e Lamela sostanzialmente «inamovibili», nella prossima stagione rischierebbero quindi di perdere spazio e minuti i vari Borini, Osvaldo e Bojan. E non è un caso che proprio il folletto catalano si stia guardando intorno, come ieri ha confermato il papà (ed agente) al giornale serbo Blic. «Mio figlio in questo momento sta riflettendo su dove giocherà la prossima stagione, questa è la sua priorità — ha detto Bojan senior —. A Roma è felice, si sente grande in giallorosso e sarebbe felice di continuare a giocarci. Ma ci sono altre opzioni che stiamo considerando: potrebbe tornare a Barcellona o potrebbe anche andare in Inghilterra (Liverpool in pole) o in Germania. Vedremo cosa succederà nei prossimi giorni».

GAGO – Infine, la prossima settimana dovrebbe essere quella buona per sciogliere il nodo-Gago. La Roma e il giocatore si sono andati incontro e hanno trovato l’accordo sull’ingaggio, adesso a Trigoria stanno lavorando con il Real Madrid per limare il prezzo del riscatto, fissato un anno fa in 6 milioni di euro. La Roma a quelle cifre non riscatterà, ma il Real ha intenzione di trovare l’accordo. (…)

Gazzetta dello Sport – A. Pugliese