Il Tornatora

Operazione Roma in vetrina

di Redazione

Aspettando di fare la Roma, Pallotta rigenera la Roma. Comunque sia, comunque vada, è necessario sistemare velocemente il bilancio ossequio al fair play finanziario che proprio il presidente aveva indicato nell’accorata lettera ai tifosi come presupposto ineliminabile. Petrachi, anche senza incarico ufficiale, è già all’opera da un mese per raggrumare il denaro utile a scavallare il 30 giugno senza paura di sanzioni. Il totale ipotetico delle plusvalenze, escludendo Zaniolo e Pellegrini, porta oltre quota 100. E’ ovviamente inimmaginabile, oltre che non voluto, realizzare bottino pieno: ad esempio Fienga vorrebbe evitare la cessione di El Shaarawy. Ma niente si può escludere, se le parti non raggiungono un accordo per rinnovare il contratto in scadenza 2020: diverse squadre si sono informate, non soltanto la Juventus che può proporre in cambio alla Roma il portiere che le serve, cioè Mattia Perin. Occhio però: a Trigoria non sono convinti, dopo i tanti infortuni. E’ meno semplice di quanto sembri invece vendere Manolas: ieri si è sparsa la voce di un interessamento dell’Inter che però a sua volta non spenderà i 36 milioni della clausola prima della scadenza dell’anno finanziario. Lo riporta il Corriere dello Sport.