Olimpico, il paradosso: il prefetto impone le barriere, l’Uefa le toglie

stadio-olimpico-di-roma-esterno-e-facciata-dello-stadio

Diminuiscono i posti disponibili, crescono i disagi. La Roma è costretta a revisioni in corso d’opera della campagna abbonamenti. La Lazio ha ovviato al problema con l’apertura della vendita congelata per la Nord, in attesa di disposizioni finali.

Il club di Lotito però sarà il primo a testare il paradosso della doppia configurazione: quella in campionato disposta dal prefetto, quella in Champions (nel preliminare) senza barriere imposta dall’Uefa.

Servirà un accordo tra club, Coni, Figc e Uefa: per la scelta delle divisioni rimovibili, del materiale e di chi pagherà il tutto.

 

La Repubblica

PER APPROFONDIRE LEGGI ANCHE

I più letti

CLASSIFICA SERIE A