musonda betis 1

Il Tempo (A:Serafini) – Buoni rapporti e vecchie chiacchierate. C’è un filo che corre sull’asse tra Roma e Chelsea, fucina dei giovani talenti finiti con maggior attenzione all’interno di Trigoria. In vista della finestra di gennaio, il ds Massara sta valutando il profilo e la situazione di Charly Musonda, attaccante esterno classe ’96 attualmente in prestito al Betis Siviglia, ma di proprietà del club londinese. L’avventura spagnola del ragazzo sembra essere arrivata al termine: arrivato con grandi aspettative lo scorso gennaio nel club andaluso, Musonda ha inanellato presenze e prestazioni di ottimo livello fino all’inizio di questa stagione, dove finora ha collezionato solo 8 presenze e tante panchine. Fermo per un problema al ginocchio dallo scorso ottobre, il belga ha preferito tornare a Londra per affidarsi alle cure del Chelsea.

Situazione che ha fatto scattare il campanello d’allarme a Siviglia (dall’inizio del problema il giocatore non è più tornato in Spagna) e di conseguenza aumentato lo scenario di un’interruzione anticipata del prestito. Per questo la Roma si è messa alla finestra: considerando le valutazioni sull’infortunio (previsto il rientro in campo per gennaio), il diesse giallorosso proverà a capire i margini di manovra per l’apertura di una trattativa, con la formula del prestito. Nel frattempo si valuteranno le offerte ricevute per Iturbe, finito nelle mire del Torino. Con il Chelsea rimane aperto lo scenario di arrivare a Fabregas: l’entourage del catalano ha sondato la disponibilità di vari club europei, tra cui il Milan. La Roma è pronta ad inserirsi.