Mourinho guarda che ti aspetta

Il Messaggero (S.Carina) – Mourinho ha le idee chiare: ripartire non sarà semplice. Perchè per togliere l’assuefazione al piazzamento e sostituirla con l’idea della vittoria ci vuole tempo e nulla va lasciato al caso. I numeri della Roma gli regalano ampi margini di miglioramento. Nel biennio Fonseca una gara persa su 4, 139 gol subiti (comprese le coppe), di cui 76 nell’ultima stagione diluita in 53 gare. Quello che balza agli occhi è la differenza tra rendimento casalingo ed esterno. Sempre parlando di gol subiti sono stati 58 in 38 gare: appena 18 all’Olimpico, ben 40 fuori. Andando su quelli segnati il trend continua: 42 reti all’attivo in casa e 26 in trasferta. 43 punti sono quelli conquistati tra le mura amiche, 19 lontano da Roma.

Per sopperire a questa carenza non è un caso che Mourinho stia cercando di acquistare calciatori con spiccato carattere: Xhaka ne è l’emblema. Personalità fa rima con fisicità. L’atletismo non è la caratteristica migliore della Roma e si evince dalla composizione della rosa. I giallorossi sono decimi nel dato dei chilometri percorsi in media durante la partita e questo si riflette anche sulle segnature: 53% nel primo tempo e 47% nel secondo. Anche nei gol subiti si vede benissimo: 36% durante la prima frazione e ben il 64% nel corso della seconda. Nel’ultimo campionato la Roma si è trovata sotto per 11 volte e soltanto in 2 occasioni è riuscita a recuperare.

PER APPROFONDIRE LEGGI ANCHE

I più letti