Il Tornatora

Monchi: “La Roma? Quando troverò un accordo con un nuovo club lo farò sapere. Non so se Spalletti resterà”

di Redazione

Monchi, ex direttore sportivo del Siviglia, è stato intervistato dalla radio El Partidazo de Cope ed ha parlato anche di Spalletti. Queste le sue parole:

Quando annuncerà la firma con la Roma?
Quando si arriverà ad un accordo con un club lo farò sapere. L’ho detto più volte: la Roma è lì, ci sono stati contatti, però non c’è nulla di chiuso. Il progetto mi piace. E’ vero, l’ho già ammesso pubblicamente, li ho incontrati a Londra. La Roma è un club importante. Il problema è stato uno: il fatto che la notizia sia trapelata. Quando uno fa un cambio così grande nella sua vita, è normale ascoltare di cosa si tratta.

Si è parlato della coppia Monchi-Luis Enrique alla Roma…
Non so se Spalletti continuerà ad allenare la Roma, non ho approfondito così tanto con il club.

Luis Enrique?
Sarei cieco a dire che non mi piace. I suoi risultati sportivi sono magnifici.

Sampaoli?
Credo resterà al Siviglia

Real Madrid e Barcellona l’hanno chiamata?
Direttamente non c’è stata alcuna offerta. Mi ha contattato qualcuno dicendomi che una delle due squadre avrebbe potuto chiamarmi, ma non ho avuto contatti con i presidenti, anche se vado d’accordo con Florentino Perez. Ho tenuto la porta molto chiusa. In Spagna non andrei da nessun’altra parte.

Lei è il migliore?
No, mi considero il direttore sportivo di un club che ha lavorato molto ed è migliorato. Non so chi sia il migliore, mi piacciono quelli del Borussia Dortmund, del Porto, della Juve e dell’Inter. Ho acquistato giocatori anche senza vederli giocare, ma mai senza che uno del mio staff non l’abbia visto. Mi piace portare avanti le trattative. Parlo con il calciatore, è fondamentale la sua voglia di venire qui. Normalmente chiamo, Whatsapp lascia tracce.