Il Tornatora

Mirante ha alzato il muro. Dzeko, la Juventus nel destino

di Redazione

Se c’è qualcosa che la Roma si porta dietro dalla vittoria contro la Juventus, oltre alla possibilità di credere ancora nella Champions, sono le parate di Mirante e il gol di Dzeko. Il bosniaco ha segnato ai bianconeri il suo primo gol italiano nel 2015 e con la marcatura di ieri è arrivato a quota 87, raggiungendo Balbo, al settimo posto della classifica all time della storia giallorossa. Difficile che riesca a scalare altre posizioni se davvero queste dovessero essere le sue ultime apparizioni con la Roma, ma almeno vuole portare i colori che oggi difende in Champions. L’obiettivo è lo stesso di Mirante, che con il clean sheet numero 100 in carriera e una prestazione maiuscola ha inciso in maniera decisiva sul risultato. Dato interessante: l’estremo difensore ex Bologna ha già accumulato più match a rete inviolata di Olsen (5 contro 4), pur avendo giocato 18 partite in meno. Lo scrive La Gazzetta dello Sport.