Mercato Roma. Nuovo nome per l’attacco: Salah del Chelsea. I giallorossi lo vogliono in prestito con diritto di riscatto a 15 milioni

di Redazione

Mohamed-Salah-first-Chelsea-goal

GOAL.COM (M.Baiocchini) – E’ Mohammed Salah l’obiettivo nascosto del mercato della Roma. Non proprio un attaccante, più che altro un esterno offensivo. Gioca prevalentemente a destra, ma è adattabile anche dalla parte opposta e dietro le punte nella posizione di trequartista.

Il ventiduenne del Chelsea ha passaporto egiziano e quindi andrebbe ad occupare l’ultimo posto da extracomunitario ancora disponibile a Trigoria. Salah con Mourinho sta trovando poco spazio. Considerando le sole sette presenze e gli appena 268 minuti giocati tra coppe e campionato, i “Blues” hanno deciso che di fronte ad una buona offerta, il giocatore potrebbe anche partire.

Una situazione di mercato che ingolosisce moltissimo Walter Sabatini che seguiva il ragazzo già dai tempi in cui giocava nel Basilea. Aveva pensato di prenderlo, poi però sul giocatore si è fiondato il Chelsea con un’offerta irrinunciabile vicina ai 17 milioni di euro. Il ragazzo però, arrivato a Londra alla fine del gennaio scorso, nonostante i tanti soldi spesi da Abramovich, non è ancora riuscito ad imporsi e per questo sta pensando di provare una nuova esperienza, magari in un campionato che meglio si addice alle sue caratteristiche.

Si era interessato il Napoli, che però aveva ritenuto troppo alti i costi dell’operazione, poi aveva preso informazioni l’Inter prima di puntare definitivamente su Shaqiri, ma quando questo nome è stato proposto a Walter Sabatini, il direttore sportivo giallorosso ha pensato che potesse essere il nome giusto per rinforzare la squadra in questo calciomercato invernale. Sono seguiti diversi incontri.

Gli agenti del giocatore sono volati a Londra per cercare di capire le pretese economiche del ragazzo e quelle del Chelsea, che non ha alcuna intenzione di mettere una minusvalenza a bilancio, soprattutto considerando che si tratta di un giocatore ancora molto giovane e di grande prospettiva.

Il Chelsea inizialmente aveva pensato di cedere Salah solamente a titolo definitivo. Poi si è ammorbidito sull’ipotesi di un prestito oneroso (anche di 18 mesi) con obbligo di riscatto, per una cifra complessiva comunque non inferiore ai 17 milioni di euro. La Roma valuta, resta molto interessata, ma vorrebbe comunque impostare l’operazione su un prestito con diritto (e non obbligo) di riscatto, per una cifra non superiore ai 15 milioni di euro.

I due club continuano a trattare per trovare una soluzione. Intanto però a Trigoria, qualche giorno fa, i dirigenti giallorossi si sono incontrati con l’entourage dell’egiziano per provare a far quadrare i conti anche per quanto riguarda il contratto del giocatore, legato al Chelsea fino al 2019, con un ricco salario da circa 2 milioni e mezzo a stagione. Un ingaggio che la Roma non riesce a pareggiare, ma al quale si è avvicinata sensibilmente.

Addirittura dalla Roma è nata un’idea clamorosa che potrebbe riguardare Mattia Destro per quello che potrebbe essere un possibile scambio di mercato con il Chelsea. Affare difficile anche se non impossibile considerando che le valutazioni dei due giocatori sono molto simili. Sia a livello di cartellino che per quanto riguarda l’ingaggio dei due giocatori. Al momento solo un’idea, perché l’unica trattativa concreta riguarda l’acquisto di Salah da parte dei giallorossi.

Decisivi potrebbero essere i prossimi giorni e i prossimi contatti, anche perché la Roma non vorrebbe comunque farsi trovare scoperta nel caso in cui decidesse di vendere Destro di fronte ad una buona offerta. Salah in teoria, anche se con caratteristiche diverse, andrebbe a riempire immediatamente quel vuoto. Se Sabatini riuscisse a convincere il Chelsea sul prestito con diritto di riscatto, potrebbe prenderlo a prescindere, per arricchire il parco attaccanti a disposizione di Rudi Garcia.

 

Il nome di Salah è stato confermato anche dal giornalista de Il Tempo Alessandro Austini.