Il Tornatora

Mercato, Roma in fibrillazione. L’Hellas Verona chiede Cetin in prestito e Jesus piace alla Sampdoria. Sulla fascia spunta Sabaly del Bordeaux

di Redazione

Pagine Romaniste (D.Moresco) – Che il valzer del mercato abbia inizio. Il direttore sportivo Petrachi ha iniziato gli incontri con procuratori e intermediari per intavolare le varie trattative che potrebbero coinvolgere la Roma, in entrata ed in uscita (ecco spiegate le numerose notizie di mercato uscite in questi giorni, ndr). Da rinforzare diversi reparti: serve almeno un difensore centrale, se esce uno tra Juan Jesus e Mert Cetin, un terzino destro, un mediano ed un attaccante per far rifiatare Edin Dzeko.

In difesa, è fallito il tentativo con il Partizan per Pavlovic, per il quale la Roma aveva messo sul tavolo una decina di milioni di euro, oltre alla cessione integrale di Sadiq, rinunciando ai soldi del riscatto ed alla percentuale (25%) sulla futura rivendita. Il giovane serbo andrà al Monaco.

In uscita uno dei due difensori centrali: Cetin piace all’Hellas Verona, che lo prenderebbe in prestito, e Juan Jesus piace alla Sampdoria. In entrambi i casi la Roma potrebbe accettare semplici contropartite: si flirta con l’Hellas per Sofyan Ambrabat, sul quale però c’è il Napoli in vantaggio. I partenopei vorrebbero prendere anche Rahmani, per questo il gap è difficilmente colmabile. L’operazione, comunque, sarebbe per giugno, quindi se ne parlerà più avanti. Con la Sampdoria, invece, si era parlato di Ronaldo Vieira, ma negli ultimi tempi la pista si è raffreddata.

Per quanto riguarda il terzino destro, negli ultimi giorni a Trigoria si è parlato di Youssouf Sabaly, di proprietà del Bordeaux. Classe ’93, francese naturalizzato senegalese, ha una valutazione attorno ai 10 milioni di euro. La Roma cerca lo sconto e Kalinic potrebbe essere una pedina di scambio ben accetta dai girondini allenati da Paulo Sousa.