Il Tornatora

Manolas: “Siamo una squadra giovane, dobbiamo avere pazienza. Contro il Real è normale che perdi la partita, ma il calo è inspiegabile”

di Redazione

Kostas Manolas, difensore della Roma, al termine della gara di Champions League contro il Real Madrid ha rilasciato alcune dichiarazioni. Queste le sue parole:

MANOLAS A SKY

Di Francesco ha detto che non può bastare un gol subito per spegnersi…
E’ vero. Il primo gol non era neanche un’azione, ma un episodio sfortunato e loro hanno fatto gol. Noi abbiamo sbagliato 3-4 occasioni chiare, potevamo fare gol e non abbiamo fatto. Loro sono stati bravi, hanno fatto gol e dopo è vero che siamo un po’ calati.

L’aspetto principale è aver passato il turno e aver messo sotto il Real con i giovani…
Siamo una squadra giovane, dobbiamo avere pazienza, ci serve tanta esperienza. Nel primo tempo siamo stati superiori al Real Madrid, non abbiamo sfruttato le occasioni ma il calcio è così. Quando giochi con il Real Madrid che vince 3 Champions è normale che perdi la partita.

Sei partito un po’ a rilento, stai ritrovando condizione?
Il mercato non mi interessa, ho rinnovato e sto bene alla Roma. Sto facendo una buona stagione, ma non basta 1-2 giocatori, dobbiamo trovare continuità come squadra, siamo una squadra giovane e dobbiamo avere pazienza. Abbiamo fatto un buon primo tempo, dobbiamo ripartire da lì per la prossima partita.

MANOLAS A ROMA TV

Analisi della partita?
Abbiamo iniziato bene, facendo un buon primo tempo. Non abbiamo sfruttato le nostre occasioni importanti, e poi su una palla sfortunata abbiamo preso il gol. Il calo poi è inspiegabile.

Nei momenti cruciali non siete stati pronti…
Quando abbiamo preso il gol c’è stato un calo che non so spiegare. Quando prendi gol devi avere più rabbia anziché calare, abbiamo visto che nel primo tempo eravamo superiori. Poi le grandi squadre ti puniscono quando non sfrutti le occasioni.

C’era poca esperienza oggi?
Siamo una squadra giovane, si deve avere pazienza. Penso che possiamo crescere, non siamo quelli del secondo tempo. Siamo forti, dobbiamo giocare sempre come nel primo tempo per ottenere risultati.

Come comunicate tra di voi?
Noi che siamo quelli con più esperienza cerchiamo di aiutare tutti per avere fiducia e non calare di concentrazione. Le cose del secondo tempo non devono succedere, è vero che abbiamo giocato contro il Real ma non li ho visti superiori a noi in questa partita. Quando sbagli i gol poi li prendi, senza dare la colpa a nessuno perché siamo tutti colpevoli. Ma la concentrazione non deve calare, si deve andare a prendere la partita. Siamo una squadra giovane ma non si devono avere alibi, dobbiamo dare di più perché siamo di più.

Domenica l’Inter…
Sarà difficile, stanno facendo bene. Noi dobbiamo concentrarci sul nostro lavoro, ci sono tante assenza ma dobbiamo dare tutto per dare soddisfazioni al pubblico fantastico, li ringraziamo per oggi. Spero che gli daremo soddisfazioni.