Corriere dello Sport (R.Maida) – Improvvisamente e nuovamente in bilico. Kostas Manolas è tornato sotto il controllo della Roma dopo il gran rifiuto allo Zenit ma non è nelle condizioni di garantire alla neonata figlia Flora (auguri) che passerà molto tempo in Italia. Monchi sta studiando possibili offerte dopo le tensioni provocate dalla trattativa conclusa e poi cancellata con Roberto Mancini. E per questo ha già fatto partire il casting per trovare l’eventuale sostituto: in Francia scrivono di un’offerta per il centrale brasiliano Jemerson, classe ‘92, del Monaco campione in carica. Offerta che comunque sarebbe stata rigettata e che da Trigoria smentiscono. Ma i segnali sono chiari: oltre a sedurre il giovane Foyth (classe ‘98 dell’Estudiantes), che resta l’obiettivo più vicino per la difesa e rappresenta il sostituto numerico di Rüdiger, la Roma si sta preparando anche alla sostituzione di Manolas.

PRO E CONTRO – Monchi conosce bene i rischi della decisione: dopo le partenze di Szczesny e Rüdiger – attesa nelle prossime ore l’ufficializzazione del Chelsea – dovrebbe rinunciare a un terzo uomo in difesa, senza contare il terzino sinistro infortunato (Emerson). Ma è disposto a trattarne la cessione, naturalmente a determinate condizioni: servono almeno 30 milioni per intavolare una trattativa. Che al momento non c’è ma potrebbe svilupparsi, magari proprio con il Psg che di questi tempi è un interlocutore privilegiato per il brasiliano Lucas, primo target per l’attacco. Del resto l’alternativa è altrettanto rischiosa: imperniare la difesa su un calciatore scontento, o comunque non soddisfatto del salario che gli viene garantito, potrebbe essere controproducente. Soltanto se Monchi dovesse rendersi conto che non esiste un altro Zenit all’orizzonte, e che quindi Manolas non ha altre proposte allettanti, allora partirebbero le grandi manovre per il rinnovo del contratto. Ma se ne parlerebbe eventualmente a estate inoltrata, se non a settembre.

SOSTITUTI – Nel frattempo Manolas è in vacanza e si sta godendo la seconda paternità. Non sarà a Trigoria stamattina né parteciperà al ritiro di Pinzolo, avendo giocato con la nazionale greca a giugno. Ma in occasione della tournée americana, già vissuta con un senso di precarietà lo scorso anno, avrà modo di confrontarsi con i dirigenti e con Eusebio Di Francesco per trovare una soluzione che accontenti tutti. Magari anche un altro anno di Roma. Se così non fosse, invece, occhio alla lista di Monchi: da Lemos del Las Palmas (clausola da 30 milioni ma ovviamente si tratta) a Gimenez dell’Atletico Madrid, un ‘95 carissimo ma in scadenza nel 2018. C’è stato anche un sondaggio per il serbo Nastasic, classe ‘93 dello Schalke. E’ un ex City e ha giocato anche nella Fiorentina ma è un mancino: sarebbe un’idea per sostituire Hector Moreno o il terzino sinistro, non Manolas.