Gianluca Mancini, difensore della Roma, è stato intervistato durante il post-partita di Roma-Borussia 1-1. Queste le sue parole:

MANCINI A ROMA TV

Il rigore ha rovinato questa partita che la Roma ha giocato bene…
Abbiamo interpretato la gara sapendo di essere corti come rosa. Il mister ci ha spronato e abbiamo dato tutto sul campo. Il rigore è un’ingiustizia, non si può dare un rigore così, chiaramente Smalling prende il pallone in faccia. Per chi lo subisce è un’ingiustizia.

Come ti sei trovato a centrocampo?
Mi sono trovato bene grazie ai miei compagni che mi hanno chiamato e detto dove stare. Devo ringraziarli. Quando il mister in settimana mi ha detto che avrei giocato lì abbiamo studiato le posizioni e le cose da fare, devo migliorare la posizione del corpo ma la cosa importante è che ho dato il massimo ed ho provato ad aiutare la squadra a fare una buona partita.

Si era chiesta una prova di riscatto e oggi c’è stata, soprattutto guardando la caratura dell’avversario…
L’avversario è forte e fisico, un attacco forte e un bel centrocampo. Sono primi in Bundesliga. Ci abbiamo messo tutto l’impegno necessario. Siamo usciti dal campo e quando siamo rientrati negli spogliatoi nessuno si poteva recriminare niente perché quando dai tutto significa che hai fatto il tuo. E’ stata una partita decisa dal rigore, era praticamente fatta. Se non sbagliava l’arbitro avevamo 3 punti. Al ritorno cercheremo di rifare una partita come questa sperando di recuperare i giocatori che possono darci una mano.

Domenica c’è il Milan…
Da domani prepariamo il Milan. In campionato bisogna ripartire perché ci servono punti importanti per non staccarci dalle zone alte. Recuperiamo al meglio per fare anche domenica un’ottima prestazione.

MANCINI A SKY

Ci aiuti a capire cosa è accaduto nel finale?
C’è stata una punizione, colpo di testa di Chris che ha preso nettamente la faccia. Sono errori inaccettabili perché lavoriamo in settimana per preparare le partite nella difficoltà perché siamo corti. Oggi però c’abbiamo messo impegno, abbiamo lottato e arrivare a 2 minuti dalla fine e prendere questo rigore non ci sta, è una cosa inaccettabile. E’ una partita che magari nel gioco non l’abbiamo fatta vuole il mister perché il campo era pesante e l’avversario era forte, ma l’impegno c’è stato. Abbiamo dato il massiamo partendo da chi ha giocato all’inizio e da chi è entrato. Quindi ricevere questa ingiustizia ci fa male perché la partita era finita.

Tutti voi avete protestato con Collum, che vi ha detto?
L’arbitro ha detto subito che era braccio di Chris. Però noi avevamo visto Chris con la faccia tutta rossa perché era stato colpito lì. Aveva già deciso e non è tornato indietro, però rivedendo capiscono che ognuno fa il suo mestiere però noi ci giochiamo tanto in campo. Quindi fa male, devono stare più attenti. Il VAR serve anche nei gironi, questa cosa magari ci potrebbe aiutare anche nei prossimi anni perché sono competizioni importanti e ci mettiamo tutto noi stessi in campo ed essere beffati così non si può.